Right Brain: lezione di prova

Come è stato promesso abbiamo preparato per voi un esempio di una lezione secondo il metodo del professore Shichida.

Chi vuole ricevere i materiali da stampare scrivete la vostra email nei commenti.

L’importante è:
– giocare solo quando il bambino è di buon umore. Fermate il gioco prima che il bambino perda l’attenzione.
– bisogna dedicare almeno 15 minuti ogni giorno per avere dei risultati. Preparate tutto il necessario prima del gioco.
– cercare di fare tutte le attività.
– per i bambini sotto 1,5: siccome i bambini a questa età non parlano oppure conoscono poche parole, la maggior parte delle attività viene fatta dal genitore. In questo modo il genitore con il suo esempio mostra come si fa e al momento è sufficiente, così man mano il bambino impara.
1 step – Saluto– ascoltate una canzoncina che vi piace e ballate insieme al bambino. Un esempio della canzone è nel link qui sotto, potete sceglierne qualsiasi altra

2 step – Abbraccio – Prendete il bambino in braccio (sotto i 2 anni) oppure mettevi davanti a lui e dite che adesso giocate a un gioco molto interessante, abbracciatelo e dite come gli volete bene. Mettete in sottofondo una melodia rilassante
http://youtu.be/Tq8WzAqfAzg

3  step- Respiro – Si può fare in 2 maniere.
1- spalancate le braccia del bambino, dicendo: inspiro, chiudete le braccia sul suo petto, dicendo: espirò.
2- proponete al bambino di soffiare: una candela, delle bolle di sapone, lo zufolo, un fischietto. Meglio cambiare di volta in volta. Se il bambino non sa soffiare, fate voi. Col tempo imparerà.

4 step – Ginnastica per gli occhi. Per i più piccoli bastano i movimenti dalla sinistra a destra, su e giù e in diagonale seguendo un campanello o un altro oggetto simile.

5 step – Flash cards -Si inizia con 5 carte al giorno, ogni carta viene mostrata per 1/2 sec, il genitore pronuncia quello che ci è disegnato.

6 step- Linking memory (catena di memoria) – per i piccoli meglio raccontare una storia che sia logica e veritiera. Prendete 5 cards con immagini diverse (es. coniglio, carota, orto, cestino, tavolo), mettendo le cards una dopo l’altra raccontate una storia, mescolare le carte e ripetete la storia un’altra volta. Per esempio: Il coniglio è ghiotto di carote, un giorno è andato all’orto e ne ha raccolte un bel po’ nel cestino, poi è andato a casa e le ha mangiate tutte a tavola. Poi chiedete al bambino di mettere le carte nell’ordine giusto e di raccontare la storia lui questa volta.
Per bambini sopra i 2 anni meglio raccontare una storia buffa, senza logica. (es. Un coniglio ha ballato con una carota che è caduta dal cielo vestita in un tutù).

7 step – Gioco linguistico – Ascoltate una canzone in inglese e fate i gesti/movimenti seguendo le parole della canzone durante l’ascolto.
http://youtu.be/YJyNoFkud6g

8 step – Gioco motorio -Per i bimbi sopra 3 anni – mettete delle mollette da bucato nei posti dove il bambino può vederle e prenderle e dite che sono il cibo per il suo cagnolino (uno vero o un peluche) e che lui le deve raccogliere per dargli da mangiare.
Per i bambini piccoli – prendeteli in braccio e raccogliete assieme a loro le mollette.

9 step – Gioco dell’intuito – si può usare dei bicchieri di plastica e nasconderci sotto qualsiasi oggetto, oppure ritagliare 2 nuvole e un sole e nasconderlo sotto una nuvola. Il bambino deve indovinare dove si nasconde.

10 step – Gioco dell’immaginazione – Per i bambini sopra 2 anni- diteli che sono dei Superman! Prima chiedete cosa fanno i supereroi. Poi diteli di volare e aiutare chi ne ha bisogno. Chiedete poi dove stanno andando e chi aiutano/salvano.
Per i bambini sotto 2 anni – dite che siete degli uccellini, prendeteli in braccio e iniziate a “volare” raccontando quello che vedete, es. il cielo blu, le nuvole ecc.
11step – Gioco della matematica

image
Disegnate 3 fiori (come nell’immagine) e tre farfalle con i puntini sulle ali, quantità di puntini deve corrispondere al numero disegnato sul fiore. Dite che le farfalle hanno perso ognuna il suo fiore e bisogna aiutarle a trovarli.
Il momento della musica -Ascoltate il video:

Raccontate ai bambini piccoli quale rumore avete sentito.
Con i bambini più grandi potete giocare all’indovinello. Devono indovinare a cosa corrisponde ogni rumore che sentono.
Saluto
Abbracciate il bambino e ditegli come vi siete divertiti a giocare insieme a lui.
NB: tenete presente che le attività si cambiano molto velocemente, una dopo l’altra, per catturare meglio l’attenzione del bambino. Potrebbe essere una buona idea di prepararvi una promemoria su un fogliettino di carta (es. scriverci la storia per le cards, la sequenza dei giochi), questo almeno per le prime volte finché non diventate più sicuri nei vostri giochi.
Ci vuole un minimo di preparazione, è chiaro. Sappiate che le soddisfazioni delle riuscite magiche dei vostri bimbi non si faranno aspettare a lungo e vi sorprenderanno!!!

Leggi anche:

“ UN METODO STRAORDINARIO PER LO SVILUPPO DEI BAMBINI FIN DAI PICCINI”

Annunci

2 pensieri riguardo “Right Brain: lezione di prova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...